.

Perchè in acqua?

Acqua come principio cosmico, Acqua come vita; è nell’acqua che scopriamo i nostri sensi e iniziamo a relazionarci con tutto ciò che ci circonda!
Fluttuare con leggerezza e piacere in piena sospensione è una delle prime esperienze corporee iscritta nella nostra memoria cellulare.

L’acqua infatti ci sostiene, ci abbraccia senza stringere, delicatamente ci culla, come durante la nostra vita intrauterina.

In acqua, grazie alle sue leggi fisiche, il nostro corpo si libera del suo sforzo antigravitario, la muscolatura si distende, il corpo si rilassa, ci sentiamo bene.
Pertanto acqua come apportatrice di benessere psicofisico.

In acqua possiamo imparare com’è importante e sicuro affidarsi, permettendo che qualcosa o qualcuno ci sostenga e ci conduca; impariamo ad ascoltarci ed essere più fluidi!
L’acqua nel suo stato liquido è libera e fluida, può riempire qualsiasi spazio e colmare un qualsiasi vuoto; ma ha anche la capacità di trasformarsi in uno stato ben definito, concreto, rigido.

Acqua debole, accogliente ma anche forte,concreta...
Acqua come esperienza dell’unione dei contrasti, come ambiente fondamentale nel corretto sviluppo psicofisico dell’individuo...
…ecco PERCHE’ IN ACQUA!!!


Tiina Palen

Coordinatrice Centro IL PAGURO

Idrochinesiologa
Terapista WATSU®
Formatrice W.A.B.A. per Watsu®Basi